LE GRANDI FASI DELLA BATTAGLIA

La battaglia di Normandia dura quasi tre mesi, cioé molto più a lungo di quanto avevano previsto gli strateghi alleati.

La battaglia per l’estensione della testa di ponte viene vinta in una decina di giorni, ed il porto di Cherbourg conquistato di viva forza a fine giugno, ma poi iniziano le difficoltà.

Luglio è il mese più nero per gli Alleati. Britannici e Canadesi sono tenuti a bada dprimai a Caen dalle divisioni corazzate tedesche. La città viene interamente liberate il 19. Intanto gli Americani sono bloccati nel Cotentin, intrappolati dalla guerra delle siepi e attraversano le peggiori difficoltà per prendere Saint Lo il 18 luglio.

Tutto cambia fine luglio con il successo dell’operazione Cobra che permette agli Americani di sfondare senza remissione le difese nemiche e di avanzare in direzione della Bretagna e della Loira.

All’inizio di agosto l’insucceso del contrattacco di Mortain ordinato da Hitler precipita la disfatta delle armate tedesche, minacciate di accerchiamento ed in parte annientate nella sacca di Falaise alla fine dello stesso mese. I sopravvissuti possono solo evacuare il resto della Normandia, attraversare la Senna e fuggire in direzione della Germania.