PERCHÉ IL 6 GIUGNO ?

Gli Alleati, impegnati da parecchi mesi nelle operazioni nel Mediterraneo, durante la conferenza « Trident » tenutasi a Washington nel maggio 1943, decidono il principio di uno sbarco sulle coste occidentali dell’Europa. La data scelta è il mese di maggio 1944. In agostoil spiagge della Bassa Normandia vengono preferite a quelle del Passo di Calais.

Nel dicembre 1943, il generale Eisenhower prende le funzioni di comandante in capo dell’operazione, che ha ricevuto il nome di codice« Overlord ». Lo assiste il generale Montgomery, capo delle truppe terrestri. I due uomini esaminando i piani progettati dal COSSAC (lo stato maggiore diretto dal generale Morgan, incaricato della preparazione delle operazioni) giudicano troppo stretto il settore di sbarco prescelto, tra Grandcamp e Courseulles. Decidono quindi di aggiungere due spiagge supplementari : una ad est tra Courseulles e l’estuario dell’Orne; l’altra ad ovest, sulle coste del Cotentin, per potersi impadronire più rapidamente del porto di Cherbourg. Ma la modifica esige mezzi supplementari, in particolare di aerei e chiatte di trasporto e d’assalto. Il giorno “G” viene quindi ritardato di un mese, a giugno 1944.

Restano da determinare il giorno preciso e l’ora dell’assalto. Bisogna tenere conto di una serie de parametri Prevedendo un assalto degli Alleati ad alta marea, Rommel ha riempito le spiagge di ostacoli disposti in conseguenza. L’assalto dovrà quindi avvenire a mezza marea, prima che i mezzi da sbarco vengano impalati sugli ostacoli. Le truppe aviotrasportate hanno invece bisogno di una notte di luna piena..Ed infine la marina che deve bombardare le difese tedesche 45 minuti prima dell’ora « H » vuole intervenire alle prime luci dell’alba, per reperire meglio i propri obiettivi. Le tre condizioni (metà marea, all’alba, preceduta da una note di luna piena) esistono solo poche ore al mese. Eisenhower deve quindi fissare l’inizio delle operazioni il 5 giugno, con possibilità di rinvio al 6 o al 7.

Alla fine il cattivo tempo che si alza sulla Manica all’inizio di giugno obbliga Eisenhower a ritardare lo sbarco dal 5 al giorno successivo, basandosi sulle informazioni del servizio metereologico che prevedevano un miglioramento quel giorno. E cosi’ il martedi 6 giugno 1944 è entrato nella Storia !