I CARRI SPECIALI

La drammatica esperienza di Dieppe nell’agosto 1942 aveva dimostrato la necessità di appoggiare con l’artiglieria le prime ondate di sbarco della fanteria. I molteplici ostacoli posti da Rommel sulle spiagge o nell’entroterra rafforzarono l’idea di mettere a punto mezzi corazzati in grado di annientarli pur conservando la propria capacità di combattimento.

Il generale Percy Hobart, nominato a capo della 79 divisione corazzata, fu incaricato di concretizzare il progetto. Dalla sua fertile immaginazione e da quella dei suoi collaboratori sarebbe nata una spettacolare galleria di mezzi dalle strane forme, rapidamente soprannominate, con derisione, « gli scherzi » o « i bizzarri ». In realtà erano carri (generalmente Sherman o Churchill) trasformati ed adattati in funzione delle mansioni particolari da svolgere. Tra di loro i “granchi” corredati di catenelle per far esplodere le mine, I “ coccodrilli” con un potente lanciafiammeil “bobine”, i« portafascine » … senza dimenticare i più noti di tutti, i carri anfibi « DD ».